Questo scritto di Giacomo Savioli tratto da La Nuova Ferrara, 8.07.2003.