Questo scritto di Vittorio Sgarbi tratto da Il Resto del Carlino - Ferrara, 16.06.2003.